SERGIO DANGELO

 

SERGIO DANGELO
È nato a Milano, il 19 aprile 1932.
Ha studiato a Milano, Parigi, Bruxelles e Ginevra. A 16 anni a Zandvliet ha fatto atto di “surrealismo assoluto”.
Ha esposto la prima volta nel 1951 (Galleria San Fedele, Milano).
Con Enrico Baj e Joe Colombo è stato l’animatore del “Man” (movimento arte nucleare).
Dal 1953 ha partecipato alle attività del “terzo convoglio surrealista”.
La sua bibliografia (in cinque lingue) allinea 170 pubblicazioni conosciute.
Ha allestito 510 personali e partecipato a 1580 collettive nel mondo.
E’ stato invitato alle Biennali di San Paolo (4 edizioni), Biennale di Parigi (3 edizioni), Quadriennale di Roma (1 edizione), Biennale di Venezia (sei edizioni, con sala personale nel 1966), Triennale di Milano (5 edizioni con Ettore Sottsass, sala di ingresso, 1960).
57 sue opere sono in 43 Musei dei cinque continenti.
Il carteggio Dangelo – Thodore Koenig (1953 – 83) è depositato alla Bibliotheque Royale di Bruxelles, il carteggio Dangelo – d’Orgeix è depositato alla Bibliotheque Nazionale di Francia a Parigi.
Attualmente “estatico”, dipinge, scrive, costruisce oggetti e vive